Comitato scientifico consultivo

Comitato scientifico consultivo del CERS

Il Comitato scientifico consultivo (CSC) svolge un lavoro di ricerca di cui si avvale il Consiglio generale nella formulazione delle proprie decisioni macroprudenziali. Il CSC comprende 15 esperti che mettono a disposizione un’ampia varietà di competenze ed esperienze.

Con i suoi rapporti contribuisce al dibattito pubblico sulla politica macroprudenziale. In passato ha, ad esempio, invocato un processo di risoluzione credibile delle crisi bancarie, un’unione europea dei mercati dei capitali e una maggiore trasparenza sulle attività reali e finanziarie ad alta intensità di carbonio.

Il CSC gestisce inoltre la serie dei Working Paper del CERS e assegna il premio annuale alla ricerca “Ieke van den Burg” per giovani economisti.

Il CSC si riunisce almeno con cadenza trimestrale a Francoforte sul Meno. I suoi membri contribuiscono a una serie di attività di ricerca e approfondimento delle politiche del CERS, ad esempio nell’ambito dei gruppi congiunti CSC-CTC sul settore bancario ombra e sull’interconnessione.

Membri del Comitato scientifico consultivo del CERS

Richard Portes (Presidente)
London Business School

Javier Suárez (Vicepresidente)
Centro de Estudios Monetarios y Financieros (CEMFI)

Marco Pagano (Vicepresidente)
Università degli Studi di Napoli Federico II

Elena Carletti
Università Bocconi

Prasanna Gai
University of Auckland

Alberto Giovannini
Presidente di MTS ed EuroMTS

Daniel Gros
Centre for European Policy Studies

Malcolm Kemp
Nematrian

Ross Levine
University Of California

José-Luis Peydró
Universitat Pompeu Fabra

Isabel Schnabel
Johannes Gutenberg University Mainz

Dirk Schoenmaker
Erasmus University

David Thesmar
MIT Sloan

Ernst-Ludwig von Thadden
Universität Mannheim

Josef Zechner
Wirtschaftsuniversität Wien

Andreas Ittner
Oesterreichische Nationalbank, in rappresentanza del Comitato tecnico consultivo