Comitato scientifico consultivo

Comitato scientifico consultivo del CERS

Il Comitato scientifico consultivo (CSC) svolge un lavoro di ricerca di cui si avvale il Consiglio generale nella formulazione delle proprie decisioni macroprudenziali. Il CSC comprende 15 esperti che mettono a disposizione un’ampia varietà di competenze ed esperienze.

Con i suoi rapporti contribuisce al dibattito pubblico sulla politica macroprudenziale. In passato ha, ad esempio, invocato un processo di risoluzione credibile delle crisi bancarie, un’unione europea dei mercati dei capitali e una maggiore trasparenza sulle attività reali e finanziarie ad alta intensità di carbonio.

Il CSC gestisce inoltre la serie dei Working Paper del CERS e assegna il premio annuale alla ricerca “Ieke van den Burg” per giovani economisti.

Il CSC si riunisce a Francoforte almeno con cadenza trimestrale. I suoi membri contribuiscono a una serie di attività di ricerca e approfondimento delle politiche del CERS, ad esempio nell’ambito dei gruppi congiunti CSC-CTC sul settore bancario ombra e sull’interconnessione.

Membri del Comitato scientifico consultivo del CERS

Thorsten Beck
Cass Business School, Londra

Willem Buiter
Citigroup, New York

Elena Carletti
Università Bocconi, Milano

Stephen Cecchetti
Brandeis International Business School, Waltham Massachusetts

Kathryn Dominguez
University of Michigan

Daniel Gros
Centre for European Policy Studies (CEPS), Bruxelles

Sebnem Kalemli-Özcan
University of Maryland

Malcolm Kemp
Nematrian Limited, Londra

Giovanna Nicodano
Università degli Studi di Torino

Martin Oehmke
London School of Economics

Loriana Pelizzon
Goethe-Universität, Francoforte sul Meno

Richard Portes
London Business School

Isabel Schnabel
Universität Bonn

Javier Suarez
Centro de Estudios Monetarios y Financieros (CEMFI), Madrid

Lars Svensson
Stockholm School of Economics

Andreas Ittner
Oesterreichische Nationalbank, Vienna, rappresentanza del Comitato tecnico consultivo


Dichiarazioni di interessi (soltanto in inglese)